44 – LA CRISI SECONDO ALBERT EINSTEIN

Non pretendiamo che le cose cambino, se facciamo sempre la stessa cosa.
La crisi è la migliore benedizione che può arrivare a persone e nazioni, perchè la crisi porta progressi.
La creatività nasce dalle difficoltà nello stesso modo che il giorno nasce dalla notte oscura.
E’ dalla crisi che nasce l’inventiva, le scoperte e le grandi strategie.
Chi supera la crisi supera se stesso senza essere superato.
Chi attribuisce alla crisi i propri insuccessi e i propri disagi, inibisce il proprio talento e ha più rispetto dei problemi che delle soluzioni.
La vera crisi è la crisi dell’incompetenza.
La convenienza delle persone e delle nazioni è di trovare soluzioni e vie d’uscita. Senza crisi non ci sono sfide, e senza sfide la vita è una routine, una lenta agonia.
Senza crisi non ci sono meriti. E’ dalla crisi che affiora il meglio di ciascuno, poichè senza crisi ogni vento è una carezza.
Parlare della crisi significa promuoverla e non nominarla vuol dire esaltare il conformismo.
Invece di ciò, dobbiamo lavorare duro.
Terminiamo definitivamente con l’unica crisi che ci minaccia, cioè la tragedia di non voler lottare per superarla.”

 

 

Scoprite i per-corsi che lo Studio Mario Silvano può cucire su misura per la vostra azienda, per aiutare voi e i vostri collaboratori ad attuare dei piani di azione per superare momenti di difficoltà, affrontare nuove sfide ed essere vincenti. www.studiomariosilvano.it
FacebookTwitterGoogle+Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *