27. Tony Robbins

Prima che Robbins diventasse il grande oratore che è oggi, la sua carriera non stava andando da nessuna parte, anche se lui si impegnava ore e ore.

Fu il suo mentore, il defunto speaker motivazionale, Jim Rohn, a dargli il consiglio che alla fine rivoluzionò il suo futuro. Come raccontò Robbins in una sessione “domande e risposte” tenutasi presso l’ufficio di New York di Business Insider: “Lui mi disse ‘Tony sei così ansioso che le cose accadono in fretta! Invece il tuo valore di mercato si basa sulla capacità che hai di performare più di chiunque altro. Infatti, se riuscirai a trovare un modo per fare più per gli altri, per i dipendenti, per i clienti, le tue doti potranno aprirti moltissime porte. Ma per ottenere ciò, devi lavorare sulle tue abilità.

Avete mai preso in considerazione questo punto di vista? Cosa fate per gli altri? In azienda, riuscite a rendervi “utili” in senso lato? Visitate il sito dello Studio Mario Silvano e valutate di prendere parte ai nostri corsi dedicati alle skills da dimostrare in azienda. www.studiomariosilvano.it

FacebookTwitterGoogle+Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *